verdi del trentino
    Giorgio Viganò - attività politica e articoli dalla stampa
    articoli dalla stampa    
    torna a precedente    

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

 
 

" Il momento migliore per piantare un albero era vent’anni fa,
ma se non l’hai fatto, il momento migliore è adesso! "
(antico proverbio)


Trento, 19 novembre 2013
ALTA VELOCITÀ: LA NUOVA «MANGIATOIA»
di Giorgio Viganò
dal Trentino di martedì 19 novembre 2013
leggi tutto

Trento, 25 ottobre 2013
Immischiarsi, invischiarsi, infischiarsi
di Giorgio Viganò
Candidato nella lista“Ecologisti e civici – Verdi europei”

leggi tutto

Trento, 22 ottobre 2013
Italia vs Germania
di Giorgio Viganò
Candidato con gli “Ecologisti e civici- Verdi europei”

leggi tutto

Trento, 16 ottobre 2013
ViganÒ cambia colori e ci riprova
Eletto nel 2003 (Margherita), non nel 2008 (Pd): «Ora a mio agio» 
dal Trentino di mercoledì 16 ottobre 2013
leggi tutto

Trento, 3 ottobre 2013
«IL TRENTINO SIA MODELLO DELL’ECONOMIA SOLIDALE»
Il ritorno in scena con i Verdi dell’ex consigliere provinciale della Margherita (e Pd)
Giorgio Viganò, che propone una decisa innovazione di sistema

da l’Adige di giovedì 3 ottobre 2013
leggi tutto in PDF

Trento, 3 ottobre 2013
LA SOBRIETÀ, UN ACRONIMO DA RISPETTARE  VERSO LE ELEZIONI 
di Giorgio Viganò*, candidato con gli Ecologisti e civici, Verdi europei
dal Trentino di giovedì 3 ottobre 2013
leggi tutto

Trento, 13 settembre 2013
Trentino: un’agenda per i prossimi anni
Economia, urge conversione ecologica

di Giorgio Viganò, Candidato con «Ecologisti e civici - Verdi europei»
da l’Adige di venerdì 13 settembre 2013
leggi tutto

Trento, lunedì 26 agosto 2013
LE RAGIONI DI UNA CANDIDATURA
CON GLI ECOLOGISTI E CIVICI - VERDI EUROPEI?

Intervento di Giorgio Viganò alla Conferenza stampa di presentazione
di nuovi candidati e del nuovo simbolo per le elezioni provinciali del 27 ottobre 2013

leggi tutto in PDF
Il volantino in distribuzione in campagna elettorale
leggi tutto in PDF

Trento, 13 gennaio 2013
LA FORBICE
Il libro «Chi ha e chi non ha» di Branko Milanovic
"La disuguaglianza di reddito e di ricchezza negli ultimi trent’anni è tornata a crescere.
Non è più tempo di lotta alla povertà, ma di lotta alla ricchezza"

di Giorgio Viganò, da Vita Trentina del 13 gennaio 2013
leggi tutto in PDF

Trento, 23 dicembre 2012
SE IL MERCATO SIAMO NOI ...
Il libro di Leonardo Becchetti «Il mercato siamo noi»
"Adottando atti di consumo e di risparmio socialmente responsabili, il mondo è già cambiato”

di Giorgio Viganò, da Vita Trentina del 23 dicembre 2012
leggi tutto in PDF

Trento, 4 settembre 2011
PROSPERI E CAPACI DI FUTURO
«Prosperità senza crescita» e «Futuro sostenibile»
Due libri fanno a pezzi il mito della crescita economica continua

di Giorgio Viganò, da Vita Trentina del 4 settembre 2011
leggi tutto in PDF

Trento, 19 giugno 2011
SE L'ECONOMIA SI TINGE D'AZZURRO
Nel libro di Gunter Pauli i vantaggi della blue economy. La sfida di superare i modelli convenzionali guardando
ai meccanismi fisici e biochimici degli esseri viventi

di Giorgio Vigano, da Vita Trentina del 19 giugno 2011
leggi tutto in PDF



GLI ARTICOLI DI GIORGIO VIGANÒ
pubblicati nella rubrica «CONTROCORRENTE»
della Rivista bimestrale «PUNTO NOTIZIE» della Cooperativa sociale «Punto d’Incontro» di Trento
dal settembre 2010 all'agosto 2013
e pubblicati in una raccolta dal titolo: «CONTROCORRENTE_Eresie economiche e nuovi stili di vita»

la copertina della raccolta in PDF

Romagnano di Trento, 22 agosto 2013
INTRODUZIONE dell'autore
leggi tutto in PDF

luglio - agosto 2013
Il denaro deve servire e non governare
NOI "RISPARMI-ATTORI" CONTRO LA TIRANNIA DELLA FINANZA

“L’adorazione dell’antico vitello d’oro ha trovato una nuova e spietata immagine nel feticismo del denaro
e nella dittatura dell’economia senza volto né scopo realmente umano”

leggi tutto in PDF

maggio - giugno 2013
Il voto nel portafoglio
ATTO SECONDO – LA FINANZA ETICA

"Le incarnazioni più interessanti del principio della finanza etica sono state sino ad oggi quelle dei fondi etici,
delle banche etiche, della micro finanza e dei rapporti di quest’ultima con il risparmio socialmente responsabile”

leggi tutto in PDF

novembre - dicembre 2012
Il voto nel portafoglio
ATTO PRIMO – IL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

"Il mercato siamo noi, e dunque non ha senso come cittadini lamentarsi di quello che accade accusando
grandi poteri e chi ha in mano le leve del comando perché la responsabilità ultima è nostra"

leggi tutto in PDF

settembre - ottobre 2012
100 cose per me posson bastare!
"La sfida delle 100 coseè una reazione al senso di insoddisfazione maturato dopo anni vissuti in una sovrabbondanza
di oggetti che non sono mai riusciti a rendermi felice. Ho la sensazione di non essere me stesso,
bensì qualcuno che non devo essere. Non voglio più sentirmi in questo modo"

leggi tutto in PDF

luglio - agosto 2012
Se i nostri bilanci fanno giustizia
"Un primo obiettivo è il contenimento dei consumi. L’obiettivo principale però è scegliere i consumi tenendo
presente anche “la giustizia”. Questo si realizza trasferendo la spesa da acquisti giudicati dannosi per la salute,
per l’ambiente, per i popoli del Sud del mondo"

leggi tutto in PDF

maggio - giugno 2012
Il nostro stile di vita È negoziabile?
"Dobbiamo tagliare l’80% delle emissioni di gas serra entro il 2050.
Purtroppo i governi sono oggi prigionieri dei potentati economico-finanziari”

leggi tutto in PDF

marzo - aprile 2012
Il consumo critico e responsabile
Dalla GUIDA AL CONSUMO CRITICO:
"Oggi che siamo nell’epoca della globalizzazione perfino i nostri guardaroba traboccano di camicie, canottiere,
scarpe provenienti dall’Asia, dall’America Latina, dall’Africa del nord. Così abbiamo capito l’importanza strategica
del consumo ed abbiamo cominciato a chiederci come potevamo trasformare questo momento
da strumento di complicità con gli oppressori a strumento di liberazione per gli oppressi.
"
leggi tutto in PDF

gennaio - febbraio 2012
Una "santa" sobrietÀ per costruire la giustizia
"C'è uno stile di vita costruito sul consumismo che tutti siamo invitati a cambiare per tornare a una santa sobrietà,
segno di giustizia prima ancora che di virtù"

leggi tutto in PDF

novembre - dicembre 2011
L'aviditÀ È stoltezza, la sobrietÀ È saggezza
"Con arroganza paragonabile a quella dei costruttori della Torre di Babele che pretendevano di toccare il cielo,
i cantori del capitalismo avevano promesso una crescita ininterrotta.
Illimitata ed egoistica, poiché dimentica delle condizioni di miliardi di esseri umani che popolano le aree sottosviluppate.
I nodi, inesorabilmente sono venuti al pettine"

leggi tutto in PDF

settembre - ottobre 2011
Elogio della sobrietÀ felice e responsabile
"Molti sperano che tutto torni come prima. Ma se i felici anni del consumo sfrenato non tornassero,
vivremo forse rimpiangendo il paradiso perduto? Non potremmo invece riflettere sulla folle corsa
in cui ci siamo lanciati sacrificando tempo di vita, salute e cultura?
"
leggi tutto in PDF

luglio - agosto 2011
La grande trasformazione
"Ci stiamo dirigendo a tutta velocità verso una scelta determinata dalla crisi. O ci lasceremo travolgere, oppure metteremo
a punto un nuovo modello economico sostenibile. Sceglieremo il secondo. Saremo anche lenti, ma non siamo stupidi”

leggi tutto in PDF

maggio - giugno 2011
Una nuova visione della vita
"Occorre intraprendere anzitutto un lavoro a lungo termine che sostituisca i cardini della cultura dominante già ricordati:
che tutto sia monetizzabile, che occorre lavorare per diventare più ricchi, che si debba competere per vincere,
che l’espansione proceda nel suo flusso inarrestabile"

leggi tutto in PDF

marzo - aprile 2011
L'antropologia del sistema economico
"L’attuale sistema economico-finanziario ha travalicato la sua funzione materiale di produzione di beni e servizi
per rivestire anche quella di funzione fondamentale, quasi una nuova religione, questa sì vero 'oppio del popolo'.”

leggi tutto in PDF

gennaio - febbraio 2011
Economia come mito
“All'interno di questo meccanismo economico-produttivo la persona si riduce alla sua voglia.
Mi sembra, questa, una parola più appropriata di desiderio, che indica qualcosa di più nobile,
più alto e che ha già una connotazione relazionale””

leggi tutto in PDF

novembre - dicembre 2010
Scrutare i segni dei tempi
"Negli ultimi cinquant'anni la produttività mondiale è cresciuta di dodici volte, ma all'aumento di produttività
non corrisponde l'aumento di occupazione. Anzi aumentano i disoccupati
"
leggi tutto in PDF

settembre - ottobre 2010
Denuncia e profezia
“I poveri, per il solo fatto di esserci rappresentano la denuncia più evidente del fallimento di un sistema economico
e di un modello di sviluppo che per decenni ci è stato venduto come la panacea di tutti i mali”

leggi tutto in PDF

 

 

  Giorgio Viganò

GIORGIO VIGANÒ

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
© 2000 - 2019   
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su