verdi del trentino
b i b l i o t e c a

 HOMEPAGE        torna a precedente

  EDIZIONI
VERDI DEL TRENTINO

Per avere copia dei volumI scrivi ai
Verdi del Trentino

la copertina del programma
leggi tutto
in PDF

IL TRENTINO IN EUROPA
Le proposte degli Ecologisti e civici - VERDI europei
per la societÀ
del Terzo millennio

Coalizone di Centrosinistra autonomista del Trentino a sostegno del candidato presidente Ugo Rossi

ELEZIONI PROVINCIALI
DEL 27 OTTOBRE 2013

vai alla pagina

la copertina

la nascita
del progetto


leggi il
libro in PDF
(1.5 mega)

IL PARCO FLUVIALE
DELLA SARCA

di Roberto Bombarda, Luca Bronzini
e Maurizio Odasso

Gruppo consiliare provinciale
Verdi e democratici del Trentino
2012, pp. 96, con cartografia e cd

In principio sono gli «Amici del Sarca», un gruppo di cittadini residenti principalmente nell’Alto Garda e nelle Giudicarie, già trent’anni fa. Spetta a loro, per così dire, il “primato” dell’idea di un parco fl uviale lungo il corso di uno dei fi umi più belli ed interessanti delle Alpi: la Sarca, appunto. Che io, come tutti quelli che come me sono nati lungo le sue rive e come i nostri vecchi, chiamiamo affettuosamente al femminile (...)
L’idea di parco nasce dunque per tutelare e valorizzare quanto ancora di naturale e di bello rimane nell’alveo e lungo le rive, ma anche per educare tutti i trentini alla conservazione di un bene prezioso come l’acqua.

(dalla presentazione di
Roberto Bombarda)

Atti Convention 9 aprile 2011

leggi il libro
in PDF


il programma della
Convention
9 aprile 2011

COVENTION per la COSTITUENTE ECOLOGISTA
del TRENTINO

Atti della Convention del 9 aprile 2011
Documentazione su Ecologisti e Reti civiche - Verdi europei
a cura di Giuliana RAOSS e Marco BOATO
2011, pp. 80

Questo volumetto viene pubblicato a poco più di un anno dalla Convention della Costituente ecologista del Trentino, che si è tenuta sabato 9 aprile 2011 al Centro culturale S. Chiara di Trento. Si è trattato di una iniziativa che ha registrato una grande partecipazione, sia per quanto riguarda i presenti in sala, sia per l’alto numero di interventi di esponenti del processo costituente ecologista, civico e verde e di numerosi rappresentanti dell’associazionismo ambientalista ed ecologista, di comitati civici e popolari espressione del variegato territorio provinciale trentino, oltre che di imprenditori della green economy interessati al rapporto col mondo ecologista. (...)
dalla premessa al volume

copertina del Programma per Rovereto
leggi
il programma
in PDF

PROGRAMMA DEL CANDIDATO SINDACO MAURO PREVIDI
collegato con la lista
"ROVERETO VIVA - VERDI
società e ambiente"

ELEZIONI COMUNALI DI ROVERETO
DEL 16 MAGGIO 2010

vai alla pagina

la copertina del programma per Riva
leggi tutto
in PDF

PROGRAMMA DELLA LISTA
"RIVA AMBIENTE - VERDI - ECOLOGIA E SOCIETÀ"


ELEZIONI COMUNALI DI
RIVA DEL GARDA
DEL 16 MAGGIO 2010

vai alla pagina

la copertina del programma per Mori
leggi tutto
in PDF

PROGRAMMA DELLA CANDIDATA
SINDACO ELENA BERTI

collegata alla lista
"PER LA NOSTRA TERRA - VERDI
società e ambiente"


ELEZIONI COMUNALI DI MORI
DEL 16 MAGGIO 2010

vai alla pagina

copertina programma per trento
leggi
il programma
in PDF

PROGRAMMA DEI VERDI
E DEMOCRATICI PER TRENTO

Coalizione del Centrosinistra autonomista a sostegno del candidato Sindaco Alessandro Andreatta

ELEZIONI COMUNALI DI TRENTO
DEL 3 MAGGIO 2009

vai alla pagina

copertina ferrovia giudicarie

leggi il libro
in PDF

UNA FERMATA FERROVIARIA
PER LE GIUDICARIE ESTERIORI

Studio di fattibilità realizzato da
Qnex di Bolzano
a cura di Roberto BOMBARDA
edizioni Gruppo consiliare provinciale Verdi e democratici del Trentino, 2008,
pp. 64

Alle Terme di Comano in treno? Dal sogno alla possibile realtà – Breve cronistoria delle iniziative di Roberto Bombarda per la “nuova ferrovia” per le Terme di Comano – Studio di fattibilità a cura di Qnex di Bolzano – Documenti: – Lettera al Presidente della Provincia sullo “Studio sulla Rete ferroviaria del Trentino” – Proposta di mozione: “Coinvolgere le Giudicarie esteriori e le Terme di Comano nel corridoio ferroviario  Tione-Arco” – Osservazione sulla seconda adozione del Piano urbanistico provinciale – Lettera ai Comuni: “Osservazione al PUP – passaggio della linea ferrovia nelle Giudicarie esteriori – Stralcio della lettera al Presidente della Provincia di Trento, Lorenzo Dellai, il 5 settembre 2007, giorno precedente all’adozione definitiva in Giunta provinciale del nuovo Piano Urbanistico – Atto di indirizzo in materia di mobilità ferroviaria nelle Giudicarie esteriori – Variante stradale Ponte Arche - Terme di Comano: cronologia degli interventi di Roberto Bombarda



leggi il libro
in PDF


prima
appendice
al libro
in PDF

I VERDI HANNO ANCORA
UN FUTURO IN ITALIA?

Intervento di Marco BOATO al Consiglio Federale nazionale dei Verdi
Roma - 11 maggio 2008
edizioni Verdi del Trentino, 2008, pp. 80

Sottotitoli dall'indice : Nuotare in mare aperto - “Un nuovo inizio” o un “cupio dissolvi”? - “Spes contra spem” - Servire i Verdi e non servirsi dei Verdi - Consapevolezza dei propri errori e limiti - Doverose dimissioni dopo la catastrofe elettorale - Un suicidio politico che viene da lontano - I Verdi oltre le ideologie ottocentesche e del ‘900 - I Verdi non sono “sinistra radicale” o “cosa rossa” - La Sinistra Arcobaleno e la scomparsa dei Verdi - Innaturale per i Verdi la collocazione all’estrema sinistra - Non ci sono rendite di posizione: necessaria una svolta profonda - Non è arrivata al capolinea la questione ambientale: la necessità di una cultura ecologica di governo - Cambiare rotta, gruppo dirigente e metodo di direzione politica - Riaprirsi all’esterno, recuperare energie, competenze e risorse umane - Un “nuovo inizio” dei Verdi: dialogo con tutti, senza subalternità a PD o altri - Alexander Langer e Claudia Roth: il “segreto” dei Grünen - La nostra “traversata del deserto” - Una fase di transizione, non una riverniciatura di facciata - L’etica della responsabilità e il “principio speranza” per un nuovo inizio dei Verdi - prima APPENDICI: - Programmi della Scuola di formazione politica e culturale “Alexander Langer”, promossa dai Verdi del Trentino (vedi a sx il PDF) - seconda APPENDICE: - Pubblicazioni dei Verdi del Trentino dal 1983 al 2007 (vedi questa pagina).

Proteggere la terra dagli umani

recensione
sulla stampa

PROTEGGERE LA TERRA
DAGLI UMANI?

di Sandro BOATO
edizioni Verdi del Trentino, 2007 - pp. 120
Con foto e cartografia.
In appendice sono pubblicati il "Patto per il clima" e i programmi della "Scuola Langer"

«Proteggere la terra dagli umani?» è un testo elaborato da Sandro Boato per la Scuola di formazione politica e culturale “Alexander Langer”. In tre sezioni si cerca di rispondere ad altrettanti quesiti fondamentali. Perché la crescita continua e senza limiti dell’economia mondiale, considerata da molti obiettivo primario, è in realtà insostenibile? Le aree protette, diventando un sistema territoriale generalizzato, potranno contribuire efficacemente a compensare gli squilibri ecologici del pianeta? Nel continente asiatico, che conta circa metà della popolazione mondiale, si sapranno evitare gli errori e l’insipienza dei paesi occidentali?

Alex Langer 10 anni dopo

il libro in PDF
I   parte
II  parte
III parte
IV parte

LE PAROLE DEL COMMIATO
Alexander Langer,
dieci anni dopo

poesie, articoli, testimonianze
a cura di Marco BOATO

edizioni Verdi del Trentino, 2005 - pp. 288

Alexander Langer si è dato volontariamente la morte il 3 luglio 1995 a Firenze, al Pian de’ Giullari, impiccandosi ad un albicocco. L’emozione che colpì il movimento verde ed eco-pacifista, italiano ed internazionale – ma anche moltissimi altri, di ogni orientamento politico, culturale e religioso – fu allora enorme (...) Parlare di lui come di un ecologista, di un ambientalista, di un pacifista, corrisponde al vero, ma è anche troppo riduttivo. Alex era molto di più e di diverso di tutto questo: era una sorta di testimone e di profeta del nostro tempo. E, come tutti i profeti, ha indicato la direzione verso il futuro, lo ha addirittura anticipato in molte sue idee e in molte sue scelte, ma ha “dovuto” (e voluto, ahimé) fermarsi sulla sua soglia: senza poter vedere e raggiungere la “terra promessa” (...)

Contributi di: Piero Ardizzone, Grazia Barbiero, Mimma Battisti, Stefano Benini, Gianfranco Bettin, Marco Boato, Michele Boato, Sandro Boato, Leonardo Boff, Riccardo Bonacina, Paolo Campostrini, Sandro Canestrini, Loris Francesco Capovilla, Luciana Castellina, Guido Ceronetti, Grazia Cherchi, Sandra Chighizola, Laura Cima, Alberto Clò, Daniel Cohn Bendit, Gabriele Colleoni, Vittorio Cristelli, Roberto Dall’Olio, Enrico Deaglio, Franco de Battaglia, Roberto De Bernardis, Riccardo Dello Sbarba, Nietta Dondio, Olivier Dupuis, Wilhelm Egger, Famiglia Cristiana, Lisa Foa, Grazia Francescato, Hubert Gasser, Giovanna, Gino Girolomoni, Walter Giuliano, Francesco Jori, Peter Kammerer, Florian Kronbichler, Alexander Langer, Gad Lerner, Pietro Marangoni, Grazia Maria Marchi, Giuliana Martirani, John Masnovo, Eugenio Melandri, Lidia Menapace, Guglielmo Minervini, Luisa Morgantini, Francesca Nardin, Daniele Novara, Mauro Paissan, Alberto Pasquali, Eva Pattis, Tonino Perna, Ettore Petta, Edi Rabini, Fabrizia Ramondino, Carlo Ripa di Meana, Claudia Roth, Antonio Saluzzi, Antonio Sartori, Michele Serra, Adriano Sofri, Zenone Sovilla, Stefano Squarcina, Donatella Trevisan, Paolo Valente, Franca Valenti, Mao Valpiana, Tiziana Valpiana, Stasa Zajovic, Adriana Zarri, Alessandra Zendron, Joseph Zoderer.

copertina libro Antonella Bellutti

leggi il libro
in PDF


campagna
elettorale
comunali
di Rovereto
8 mag 2005

Antonella Bellutti
Quando lo sport È vita

Riflessioni e testimonianze
Testi di Antonella Bellutti
a cura di Marco Boato
edizioni Verdi del Trentino, 2005 - pp.. 44.
Con foto

Dal 1980 al 2002 ha riempito la sua vita, e le cronache sportive nazionali ed internazionali, di straordinarie esperienze atletiche in diverse discipline sportive. Dall’atletica leggera, prima, al ciclismo poi – dove ha raggiunto i massimi risultati olimpionici, mondiali, europei ed italiani -, fino al “bob a 2”, da ultimo.
Ha anche svolto, e svolge, attività di insegnamento, di giornalismo, di preparazione atletica e direzione tecnica, di presenza in diversi organismi istituzionali.
Per la prima volta nella sua vita, nel 2005 ha accettato la proposta di una candidatura nella lista dei “Verdi con Rovereto per l’Ulivo”. I Verdi del Trentino sono felici di questa occasione per far conoscere alcune sue “riflessioni e testimonianze”. Questi testi dimostrano la grande sensibilità umana e professionale di una atleta e una donna che sa guardare al futuro anche attraverso uno sport che sia scuola di vita e di valori universali. Marco Boato

La sfida dei parchi

articolo di
presentazione
del progetto

UN TERZO AL FUTURO
La sfida dei parchi
per il Trentino e per le Alpi

di Roberto BOMBARDA
edizioni Verdi del Trentino, 2005 - pp. 120.
Corredato di 2 cartine cm 60x40

Quando il legislatore provinciale ha adottato, nell’estate 2003, la variante al Piano Urbanistico Provinciale – con la Legge Provinciale n. 7/2003 - ha inteso fornire all’articolo 11 una definizione di “aree a parco naturale” come “quei territori che, presentando, con intensità e livelli diversi, caratteristiche naturali di elevata importanza, sono ritenuti meritevoli di particolare salvaguardia per consentirne la conservazione allo stato originario, per la ricerca scientifica, per l’educazione naturalistica e per la ricreazione nelle forme compatibili con la salvaguardia delle aree”. Nello stesso articolo, al comma 8, si afferma che “ulteriori aree a parco naturale potranno essere delimitate e regolamentate con provvedimento legislativo subordinatamente alla sottoscrizione di specifici patti territoriali….”.

La proposta di legge qui presentata pone proprio il tassello successivo a quello indicato nella legge vigente, con l’auspicio che le comunità locali sappiano trovare attorno alla proposta di istituzione dei nuovi parchi naturali e fluviali quel momento di alta condivisione politico-amministrativa che definiamo appunto “patto territoriale”. La novità forte rispetto ad analoghe iniziative promosse in passato relativamente al tema dei parchi e delle aree protette è che qui, per la prima volta, i parchi non sono calati dall’alto – ancorché individuati in una legge provinciale – bensì dovranno nascere dalla volontà delle comunità locali, attraverso il confronto con la Provincia e per mezzo di un processo che si auspica ampiamente partecipativo (e pertanto “democratico” secondo il senso più autentico del termine) della realtà sociale oltreché istituzionale delle singole aree interessate.

Globalizzazione e qualità della vita

leggi il libro
in PDF

la scheda
del convegno

GLOBALIZZAZIONE E QUALITA' DELLA VITA. OGM,
AGRICOLTURA E SICUREZZA ALIMENTARE

Atti del Convegno promosso dai Verdi del Trentino a Trento il 26 gennaio 2002
edizioni Verdi del Trentino, 2003 - pp. 168

Interventi di: Marco Boato, Iva Berasi, Giorgio Pedrotti, Pino Finocchiaro, Gianni Tamino, Claudio Malagoli, Italo Gilmozzi, Flavio Pezzi, Michele Scrinzi, Ivo Gelmini, Manuel Cosi, Stefano Gasperi, Elio D’Annunzio, Cristina Kury, Flora Silvestri, Morena Girardelli, Giovanni Leonardi, Sonia Magnabosco, Barbara Volpe, Maria Demicheli, Vittorio Cavallaro 

I Verdi del Trentino ringraziano tutti i cittadini che sono stati presenti al Convegno e, in particolare, tutti coloro – docenti universitari, medici, insegnanti, rappresentanti e imprenditori del mondo dell’agricoltura in tutte le sue dimensioni, esponenti dell’ associazionismo ambientale e naturalistico, amministratori comunali, consiglieri provinciali/regionali, rappresentanti delle forze politiche dell’Ulivo – che hanno contribuito ai lavori del Convegno con la loro partecipazione, con le loro relazioni e con i loro interventi.

Il parco naturale

presentazione
di
Sandro Boato
 

IL PARCO NATURALE
come modello
di sviluppo sostenibile

di Sandro BOATO - edizione Verdi del Trentino - 2002 - pp 120 - con cartografia
THE NATURE RESERVE as a model of sustainable development - english summary
DOPO LA CONFERENZA ONU
DI JOHANNESBURG

Elaborato nella primaversa 2002 per il Corso internazionale The Agony of Landscape – Morte del paesaggio naturale (Università di Bologna, 24-29 giugno 2002) e messo a confronto con la Conferenza mondiale sullo sviluppo sostenibile (agosto-settembre 2002), questo saggio sul parco naturale riflette una duplice attenzione: – alla situazione ecologica complessiva, nelle sue emergenze più drammatiche – ad una possibile strategia della conservazione, del risanamento, dello sviluppo sostenibile.
Il testo è articolato su quattro ambiti spaziali: l’ecosistema Terra, il quadro statuale italiano, l’arco alpino, una esemplificazione regionale-provinciale – con una premessa “dopo Johannesburg”.

copertina Programma Verdi e democratici per Trento

IL TRENTINO CHE VOGLIAMO.
IDEE VERDI PER IL TRENTINO OLTRE IL DUEMILA

Documneto politico-programmatico della Coalizione dell'Ulivo per le elezioni provinciali del 22 novembre 1998.
I Verdi per l'Ulivo si erano presentati insieme al Partito della Rifondazione Comunista.


EDIZIONI VERDI DEL TRENTINO
DAL 1983 AL 1992
Per avere copia dei volumI scrivi ai
Verdi del Trentino
libro vie di pace
retro vie di pace
VIE DI PACE / FRIEDEN SCHLIESSEN
Rapporto dall'Europa / Berichte aus Europa
di Alexander Langer

Copertina e retro del volume bilingue di Alexander Langer, «Vie di pace / Frieden chließen». Si tratta del «Rapporto dall’Europa / Berichte aus Europa», unica opera di Alexander Langer pubblicata in vita. Edizioni Arcobaleno, Trento, 1992.

libro diritti della fauna
retro diritti della fauna

DIRITTI DELLA FAUNA E DELL'AMBIENTE

Copertina e retro degli Atti del Convegno «Diritti della fauna e dell’ambiente», tenutosi a Rovereto il 19 gennaio 1991 e promosso dai Verdi del Trentino. Edizioni Arcobaleno, Trento, 1991.
CONVEGNI E DIBATTITI   vai alla pagina

libro ecologia al governo
retro ecologia al governo

ECOLOGIA AL GOVERNO?
Convenzione programmatica dei Verdi del Trentino

Copertina e retro degli Atti della Convenzione programmatica dei Verdi del Trentino, tenutasi a Trento il 17-18 marzo 1990 sul tema «Ecologia al Governo?». Edizioni Arcobaleno, Trento, 1990.
CONVEGNI E DIBATTITI   vai alla pagina

libro occhi veri
retro occhi verdi
OCCHI VERDI SU NATURA, SOCIETÀ E ISTITUZIONI
Testimonianze, analisi, proposte, iniziative dell'arcipelago ambientalista ed eco-pacifista del Trentino e dell'Alto Adige / Südtirol

Copertina e retro degli Atti del Convegno «Occhi verdi su natura, società, istituzioni», tenutosi a Trento il 12-13 marzo 1988, promosso dalla Lista Verde del Trentino. Edizioni Arcobaleno, Trento, 1988.
CONVEGNI E DIBATTITI   vai alla pagina

libro conservare l'ambiente
retro conservare l'ambiente

CONSERVARE L'AMBIENTE, CAMBIARE LA POLITICA
La "questione verde"

Copertina e retro degli Atti del Convegno internazionale «Un partito/movimento verde anche in Italia?», tenutosi nel Palazzo della Regione a Trento il 18-19 dicembre 1982. Supplemento ad «Arcobaleno», Trento, 1983.
CONVEGNI E DIBATTITI
vai alla pagina

EDIZIONI VARIE
POESIA, RACCONTI, SAGGI, BIOGRAFIE

Per avere copia dei volumi scrivi all' autore
Sandro Boato

la copertina di "da Troia a Sarajevo"

recensione
sulla stampa

leggi il libro
in PDF



da TROIA a SARAJEVO
recital 1989-2011
di Sandro Boato
pp. 48, Trento/Venezia, 25 aprile 2012

Una trentina di componimenti in prevalenza di carattere civile si sgranano approssimativamente lungo un percorso temporale esteso dalla caduta del muro di Berlino – conclusione per molti del “secolo breve” iniziato  nel 1914 proprio con l’attentato di Sarajevo, esca alla prima guerra mondiale – ai più recenti sconvolgimenti climatici ed ecologici, alle tante guerre in corso, al terrorismo diffuso e  alle crescenti migrazioni di massa che interrogano l’intera umanità sulla capacità di conservare e governare la Terra.
La evocazione di Troia nel titolo deriva da due riferimenti nei testi di America 2001 e di Basta! entrambi caratterizzati dalla memoria omerica della Iliade, un mitico senzatempo. L’altra città assunta universalmente a valore simbolico è Sarajevo, capitale della Bosnia Erzegòvina e luogo della convivenza dei diversi – nella cultura, nei costumi, nella religione, nello sport e nell’arte. Proprio per questa ricchezza umana aggredita dall’esterno con un vero e proprio assedio delle armi serbe e dei generali e miliziani  serbo-bosniaci per oltre tre anni.

copertina "in forma di parole" vol I
copertina "in forma di parole" vol. II

recensioni:

quotidiano
il Trentino


Adriano Sofri
su Il Foglio

Poesia del Novecento euro-occidentale e americana
vol. I e vol. II,
a cura di Sandro Boato - 2011
rivista IN FORMA DI PAROLE
dir. Gianni Scalia
nr II - apr-giu 2011

Seicento pagine in due volumi della rivista letteraria “In forma di parole”, diretta da Gianni Scalìa, propongono la prima antologia della poesia novecentesca: dall’ Europa occidentale all’America. A curarla è Sandro Boato, autore di tutte le traduzioni metriche (dal francese, spagnolo, portoghese/ brasiliano, inglese/ americano) dei testi di quasi una settantina di poeti. Testi di 65 poeti dell’Europa occidentale, degli Stati Uniti, dell’America Latina vengono proposti con la concisione e la drasticità di un canone per ciascun paese, con gli originali a fronte. (...)
leggi tutto

Il 21 marzo 2012 - GIORNATA DELLA POESIA - verrà presentata l'opera di Sandro Boato alla Biblioteca comunale di Trento - sala degli affreschi, ore 17.30-19.30
leggi locandina in PDF
Associazione culturale “In forma di parole”
via Castiglione, 22 – 40124 Bologna (Italia) tel. 051 222307 – fax 051 234723
e mail: redazione@informadiparole.it sito web: www.informadiparole.it

copertina di "Co rivo rivo"

recensioni:

Alessandro
Franceschini
su l'Adige

quotidiano
l'Adige

CO RIVO RIVo
Versi sulla città d'acqua
tra sonetto e haiku lingua e dialetto
di Sandro Boato
immagini di Matteo Boato
Trento/Venezia, 2011

Questa raccolta di versi è costituita da settanta composizioni – parte in veneziano mia madrelingua e parte minore e più recente in italiano – scritte nel corso di un trentennio, a partire dal premio Stradanova (Venezia, 1986 – tra gli ultimi concorsi seri di poesia). Co rivo rivo è una selezione tra componimenti e mini-sillogi riguardanti prevalentemente la città e la sua storia, limitata intenzionalmente a testi brevi, tra lo haiku ed il sonetto o poesie equivalenti in sillabe – con due sole eccezioni al di là dei venti versi: Gati a Venessia e Perdarse. (...)


copertina di "metamorfosi"

recensioni:

quotidiano
il Trentino


quotidiano
l'Adige

per averne copia scrivi all'autore

METAMORFOSI
de acqua e tera de aria e fogo
- in versi trilingui
di Sandro Boato
Trento/Venezia, 25 aprile 2010

Metamorfosi è trasformazione, un fenomeno da sempre connesso alla vita della terra e a quella degli umani. Per millenni metamorfosi ambientale e manipolazione umana hanno interagito senza danni globalmente irreparabili. Oggi non è più così: l’estendersi e l’intensificarsi di uno sviluppo economico privo di limiti ecologici e di responsabilità sociale minaccia ormai l’equilibrio del pianeta e può renderlo del tutto invivibile proprio alla specie umana, incapace di mutare rotta – per ignoranza ed egoismo suicida.
Questa silloge di versi, nati a cavallo tra fine-Novecento e inizio-Duemila, non nasconde alcuna intenzionalità programmatica.
Essa propone una visione cruda e non ingannevole della realtà (art is but a vision of reality – afferma W. B. Yeats), colta talora sincronicamente – al momento cruciale del fatto –, talaltra diacronicamente – nella successione temporale degli eventi.

copertina "pérdarse"

per averne copia scrivi all'autore

PÉRDARSE
versi e roversi pensieri
di Sandro Boato
Trento/Venezia, 25 aprile 2009

Cresce il distacco tra precarietà sociale e degrado dell’ambiente, da un lato, e pseudo-riforme e recita politico-istituzio- nale, dall’altro. C’è voluto il terremoto d’Abruzzo per svelare al governo l’insicurezza del territorio, il cinismo delle corporazioni professionali, l’insensatezza della proposta di legge “sulla casa”.
Come contrastare l’irresponsabilità politica, la deriva economicista, l’ignoranza ecologica, la perdita graduale del più elementare civismo? Si potrà battere questo sfacelo con un’altra economia, sostenibile socialmente ed ecologicamente? Si potrà “conservare l’ambiente e cambiare la politica” (primi obiettivi dei Verdi – Trento, 1982/3)? Si potrà tradurre l’emozione per la morte da terremoto – o per quella di mafia – in parole senza retorica e senza oscurità?
Sono questi gli interrogativi che sottostanno ai versi di regressione e di pulcinella, dei sopravvissuti di Capaci e del canto dei bimbi morti (nel terremoto del Molise – 2002). Si legge poi del declino di Venezia, delle sue cause, della sua bellezza, e infine di tre sorelle del Tesino (Trentino) e di un lungo Sessantotto.

la copertina di "Frammenti d'Italia"

recensioni:

quotidiano
il Trentino

quotidiano
Corriere
del Trentino

 

FRAMMENTI D'ITALIA prima e dopo il Sessantotto
di Sandro Boato
pp. 198, edizioni Temi, 2008
immagini di Matteo Boato
Prefazione di Adriano Sofri

«La scelta di mettere in fila i ciotoli di questa strada è avvenuta sotto la spinta di due diverse sollecitazioni. La prima prevalentemente interiore: l’impulso a non lasciar dimenticare una esperienza umana e sociale travolgente, nel bene e nel male, come quella che sconvolse l’Italia, fin nella periferia provinciale, durante gli “anni dei movimenti”. Rifiutando l’appiattimento dello sguardo retrospettivo viziato dal senno di poi, come di chi vede nel terrorismo un fenomeno univoco, conseguenza inevitabile “del ‘68”. La seconda prevalentemente este-riore: l’adesione a un invito concorsuale “Scrivi l’Italia”, in esplicito dissenso con la vasta produzione letteraria memorialistica-esistenziale e fantascientifica-fantapolitica del secondo Novecento. Voleva anche essere una prova dell’ “antiromanzo”, una rivalutazione del racconto breve, della sua stringatezza strutturale e concisione espressiva. Molto tempo è passato da allora, spesso a svantaggio del confronto di sensibilità e di opinioni ancora vive. Forse però a vantaggio del distacco dalle contrapposizioni e dalle divisioni ideologiche.» (sb)

copertina "gati gatti cats"

per averne copia scrivi all'autore

GATI GATTI CATS
di Sandro Boato
Trento/Venezia, 25 aprile 2007

Questo fascicolo prodotto in proprio - in attesa dell’editore distratto - vuol essere un omaggio a sua serenità il gatto alla madrelingua dell’autore e alla sua città di formazione Venezia, che fu a lungo ‘città dei gatti’ ed anche alla città di adozione Trento, patria della gattanera oggetto inconsapevole di tante attenzioni, entrambe luoghi sensibili all’uso del dialetto e all’ascolto della poesia.

la copertina di "Cento favole in cento parole"

recensioni:

quotidiano
il Trentino

 

BESTIARIO MINIMO
cento favole in cento parole

di Sandro BOATO - con immagini di Matteo Boato
e illustrazioni su cartolina/segnalibro di Sara Pedrotti
edizione fuori commercio a cura dei
Verdi del Trentino, 2004 - pp. 72

Lo spunto per questo Bestiario minimo è venuto dal Domenicale de Il Sole-24 Ore (9.5.2004), che invitava i lettori a un gioco: “mettersi nei panni di Esopo”, il favolista greco del VI secolo avanti Cristo. Il gioco letterario consisteva nello scrivere una favola con soggetto animale, conclusa da una morale di valore universale e secondo alcune regole (massima brevità, solo prosa e niente versi, animali come personaggi) ispirate ai Trattati sulla favola di G. E. Lessing, scrittore tedesco del Settecento, e qui non rigidamente accettate. La scrittura riflette in parte il contatto diretto con animali, in parte l’informazione zoologica ed etologica (grazie soprattutto ai taccuini di Airone, all’osservatorio bird-watching della Lipu, ai reportages-Rai di Gaia e Quark).


FEDERAZIONE DEI VERDI

UTENSILI - Quaderni programmatici

Per avere copia dei volumi scrivi alla
Federazione dei Verdi

Accendi l'energia verde Accendi l'energia verde
A cura di Monica Frassoni
Presidente del Gruppo Verdi/Ale
al Parlamento europeo
UTENSILI - 4
Verde antico Verde antico
Tutela dei Beni culturali immateriali
a cura di Tana de Zulueta
e Gianpaolo Silvestri
UTENSILI - 3
Cantieri utili Cantieri utili
I Sì dei Verdi per la mobilità sostenibile
A cura di Anna Donati
Settore Trasporti e infrastrutture
UTENSILI - 2
L'ultima rapina L'ultima rapina
I brevetti sul vivente
Fabrizia Pratesi
Settore Biotecnologia
UTENSILI - 1

FEDERAZIONE DEI VERDI

l'acqua un diritto di tutti

L'oro blu del pianeta
L'acqua
Un diritto di tutti. Come gestirla
nel mondo e in Italia.

il dizioinario del clima Dizionario del
CLIMA
Dal protocollo di Kuoto
alle energie rinnovabili
(aggiornato)
MAPPE EDITORIALE ECO
Per avere copia dei volumi scrivi alla
Federazione dei Verdi
Migranti e cittadinanza

"MIGRANTES" E CITTADINANZA
Parlare di migranti è esplicitare
e coniugare il termine "cittadinanza".

Diritti negati dalla guerra DIRITTI NEGATI
DAI CONFLITTI

"I diritti sono un percorso di pace ... e la guerra ne rappresenta l'antitesi"
La caduta del potere LA CADUTA
DEGLI DEI

Si sta concretizzando un rinnovamento delle coscienze che può sbriciolare i simulacri dei poteri di sempre.
Discriminazioni e pari opportunità OPPORTUNITÀ E DISCRIMINAZIONI
Proposta di legge di L. Baldo "Misure contro le discriminazioni e per la promozione delle pari opportunità"
La carta dei diritti d'Europa EUROPA
DIRITTI & STORTI

La Carta Fondamen-tale dei Diritti d'Europa, proclamata a Nizza il 7.12. 2000
Un mondo migliore e possibile VOLONTA'
DI FUTURO

Ipotesi programma-tiche per indicare le strade per un mondo migliore, possibile e necessario.
Verso il partito verde europeo VERDEUROPA
PANDORA'S BOX

Verso il partito verde europeo.
Elezioni europee 2004
L'altra medicina e benessere BEN / ESSERE
L'ALTRA MEDICINA

La "mappa" delle medicine alternative
e utili informazioni.
Lavoro e diritti LA CONDANNA
DI SISIFO

Lavoro e Diritti
"Le nazioni abbiano i governi che meritano"
Noi e gli altri animali NOI E GLI ALTRI ANIMALI
"Le bestie non sono così bestie come si pensa".

EDIZIONI VARIE
POESIA, RACCONTI, SAGGI, BIOGRAFIE

Per avere copia dei volumi scrivi all' autrice
Lucia Coppola

la copertina

CAMMINA CAMMINA
racconti

di Lucia Coppola
Illustrazioni di Valentina Valzolgher
Edizioni New-book, 2017, pp.96

PRESENTAZIONE PUBBLICA
introduzione di Donata Loss
TRENTO - 28 marzo 2018, ore 17.30
via Roma, 55 - Sala degli Affreschi
Biblioteca Comunale di Trento
leggi locandina in JPEG

C’era una volta una mamma che andava sempre di fretta, ma quando di sera metteva a letto i suoi bambini, prima di augurargli la Buona Notte si prendeva il tempo per raccontare loro piccole storie inventate lì per lì. Allora la stanza si popolava di strani personaggi: principi, principesse, rospi, orchi, fate, streghe, re e regine. Tutti un po’ particolari, a dire il vero.

la copertina

recensioni

LA SCALA DI PIETRA
Storia minima dagli Altipiani Cimbri
di Lucia Coppola
Edizioni Del Faro, 2017, pp.168

"La scala di pietra" è la storia di una vecchia casa e della sua scala di pietra antica, bianca, lucida e levigata da tanti passi. È la biografia di una famiglia e il racconto di un luogo la cui innocente, apparente semplicità nasconde tesori.

la copertina di "Il prato racconta"

recensioni


IL PRATO RACCONTA
di Lucia Coppola
pp. 144, edizioni Del Faro, 2014,
euro 15,00
presentazione: Caldonazzo (Trento),
14 giugno 2014, ore 18, Parco Centrale

Il prato. Un mondo piccolo e autosufficiente, un ecosistema armonico e in equilibrio anche quando i suoi protagonisti entrano in conflitto tra loro. Un prato che racconta tante storie, che diventa talvolta un bosco fitto e incantato, un giardino lussureggiante, un sentiero misterioso a picco sul lago. (...)
25 brevi racconti per scoprire, apprezzare e considerare come un bene grande, un dono prezioso, l'ambiente naturale che ci circonda e ci fa vivere meglio. (segue)

la copertina del libro

recensioni

CIAO MAESTRA
di Lucia COPPOLA
pp. 280, edizioni Del Faro, 2013

"Ciao maestra" nasce dalla forte e non più rinviabile esigenza dell'autrice di raccontare la propria esperienza di insegnante, iniziata negli anni '70 e proseguita per quasi quarant'anni. (...)
Arrivata alla pensione, tra lo struggimento per la perdita dei suoi "bambini" e la voglia di fare altro, ha pensato bene di mettere nero su bianco questa bella passeggiata nel mondo della scuola elementare (del tempo pieno). (...)

la copertina del libro

recensioni

"LA CASA SUL LAGO"
di Lucia COPPOLA
edizioni Albatros, 2010

La “casa sul lago” aveva una scala di pietra che saliva alla terrazza con la vista aperta sull’azzurro, ed era un po’ anche pensione - fuori stagione, per primavere precoci - in un’intimità familiare condivisa con amici e clienti ospiti, alla quale il lettore ora partecipa.

   

Per avere copia dei volumi scrivi all' autore
Marco Boato

Il lungo 68

recensioni
articoli
presentaz.
pubbliche

IL LUNGO '68
IN ITALIA E NEL MONDO
COSA È STATO, COSA RESTA
di Marco Boato
pp. 352, Editrice La Scuola, 2018

Questo libro ricostruisce, senza rimpianti e con rigore analitico e storico-critico, non solo cosa fu il '68 in Italia e nel mondo, ma da cosa nacque, come si caratterizzò il movimento in quell'anno "epocale" e anche che cosa resta a cinquant'anni di distanza. Una analisi critica, senza mitologie e senza demonizzazioni postume, che si rivolge sia alle generazioni adulche o più "anziane" sia alle nuove generazioni. Una testimonianza, ma non solo.

la copertina

recensioni
e articoli
precedenti

per averne
copia, scrivi
all'autore

LORIS CAPOVILLA
Umiltà e dialogo
Testi scelti e presentati da Marco Boato
Edizioni Messaggero Padova, 2016

Loris Capovilla (1915-2016), semplice- mente “don Loris” per tutti, è stato prete, vescovo e poi creato cardinale da papa Francesco nel 2014 all’età di 98 anni. Dal 1953 al 1958 è stato scelto come segretario particolare del patriarca di Venezia Angelo Roncalli, che lo volle al suo fianco anche una volta eletto papa col nome di Giovanni, intessendo relazioni con tutto il mondo e dialogando con spirito ecumenico con personalità della chiesa cattolica, di altre chiese cristiane e altre religioni e con figure e istituzioni del mondo laico e di ogni ispirazione culturale. È stato padre e maestro, fratello e amico di intere generazioni, aperto al dialogo evangelico con tutti.

la copertina del volume

recensioni
e
presentaz.

ALEXANDER LANGER
Costruttore di ponti
di Marco Boato
pp. 128 - Editrice La Scuola, 2015

La figura di Alexander Langer (1946-1995) è più attuale che mai. Per certi aspetti, anzi, nel dibattito sociale e politico Langer è oggi più conosciuto, e “riconosciuto”, di quando era in vita e doveva subire anche amarezze e misconoscimenti.
Marco Boato, che ha condiviso tante iniziative di Langer, ci presenta il ritratto di un autentico e coerente testimone del nostro tempo: le radici sudtirolesi, il rapporto con la Chiesa, la formazione, il Sessantotto, l’impegno politico e la “conversione ecologica”, la nonviolenza, l’impegno per il dialogo interetnico.
Come ricorda il cardinale Loris Capovilla nella presentazione, «anche Alex ha perseguito ostinatamente la pace, e, insieme, la custodia del creato. Ha inseguito con tenacia questi ideali. Ne ha fatto la sua passione e la sua vita». Completano il volume le testimonianze di Peter Kammerer, Adriano Sofri, Leonardo Zega, Edi Rabini.

AUTORI DIVERSI

Per avere copia dei volumi scrivi all' autrice / autore

la copertina

recensione

articoli

L'INCREDIBILE STORIA
DI NAGOYO

di Rolando Pizzini
pp. 96, Edizioni31, 2017

«Questa figura raccontata col piglio di un Chatwin è una vera intuizione narrativa. Peccato che non esista più, temo, un cinema capace di raccontare una simile storia». Pupi Avati

«I nativi conoscono i loro veri amici e apprezzano profondamente il loro splendido lavoro».
William Cooper (attivista aborigeno australiano)

la copertina di "La sua Africa"

recensione
sulla stampa


e-mail
Odilia Zotta

LA SUA AFRICA
"Coraggio vocazione cammino di
Alcisa Zotta"
di Odilia Zotta
pp. 320 - Edizioni Il Margine, 2014
Presentazione libro:
Trento, 12 marzo 2015, ore 17.30,
sala Biblioteca comunale, via Manci

Alcisa Zotta, nata in una famiglia povera, in un paese trentino di montagna (Castello Tesino, ndr), è una semplice pastora, più propensa alla lettura che non alla cura degli animali e dei campi; può frequentare solo la scuola elementare. Ma la sua sete di conoscenza la spinge dapprima a esaurire tutti i libri disponibili nell’unica biblioteca del paese e in seguito ad andar lontano. Inizia così un lungo cammino: studia e lavora a Roma, Londra e Parigi, Parla inglese e frances. Si laurea alla Sorbona e poi parte per l'Africa...
(Stralci tratti dalla introduzione di Odilia Zotta e dalla prefazione di Gabriella Caramore e Maurizio Ciampa).

Odilia Zotta è sorella minore della protagonista. Laureata in sociologia, ha insegnato diritto ed economia nella scuola superiore. Ecologista, è attualmente impegnata nel volontario sociale.

la copertina di "Civiltà e foreste"

per averne
copia
vai sul sito
edizioni31

e-mail
Rolando Pizzini

CIVILTÀ E FORESTE
Un viaggio in Amazzonia
e nella coscienza occidentale
di Rolando Pizzini
pp. 80, ed. Edizioni31, 2014, euro 10,00

«L’incrocio interessante che l’Autore realizza tra il resoconto di soprusi usuali in civiltà cosiddette nobili quali quella greca e romana ed il racconto delle minacce che incombono sull’ecosistema Amazzonia, rende quanto mai vero il detto secondo cui “La storia è un’ottima maestra ma ha dei pessimi discepoli.” [...] Il lavoro che ci viene presentato tratteggia con rapide pennellate tutt’altro che pesanti molte delle problematiche che insistono sul continente latino-americano. E ci porta ad interrogarci sul nostro modo di essere, sulla nostra cosiddetta “civiltà” e sulla nostra smània di consumare tutto e tutti. L’ambiente è sacro ed è un sacrario affidato all’uomo, che ne deve essere promotore e tutore, e non invece predatore ed assassino. Saper ascoltare la foresta è una metafora presente nel libro, che vuole forse in definitiva rimandare all’ascolto di noi stessi, ascolto che deve essere sincero e disposto alla conversione se intende essere efficace e produrre un cambiamento in meglio.» d. Paul Renner, teologo

ROLANDO PIZZINI (1961) insegna religione al liceo classico “G. Prati” e nella Casa Circondariale di Trento. È il coordinatore della ricerca italo-australiana che ha portato alla pubblicazione della prima monografia scientifica dedicata alla figura di Angelo Confalonieri, il primo bianco che scelse di vivere con gli aborigeni d’Australia. È autore di alcuni libri fra i quali “L’altra guancia - educare alla nonviolenza” (Monti), “Nel Tempo del Sogno – un prete fra gli aborigeni” (La fontana di Siloe) e curatore di “Nagoyo - la vita di don Angelo Confalonieri fra gli Aborigeni d’Australia 1846-1848″ (Fondazione Museo storico del Trentino) edito anche in lingua inglese. Ha coordinato progetti di solidarietà e, in Amazzonia, sta contribuendo alla conservazione di circa 180.000 ettari di foresta tropicale nella regione brasiliana di Xixuaú.

Il cacciatore con l'obiettivo IL CACCIATORE
CON L'OBIETTIVO

Una vita a difesa dell'ambiente "Trentino" di Andrea Frapporti
Per averne copia:
Andrea Frapporti  
C.so Verona, 118
38068 ROVERETO
tel. 0464 421635 - 347 4183334
   

EDIZIONI DIVERSE

Per avere copia dei volumi scrivi ai
Verdi del Trentino

Alexander Langer, una utopia concreta

ALEXANDER LANGER
"UNA UTOPIA CONcRETA"

di Gennaro Tedesco
Circolo "A.Langer" Bologna
Alanger@verdiemiliaromagna.it
edizioni Dal Basso

Il doppio sì

IL DOPPIO SÌ
lavoro e maternità
esperienze e innovazioni
A cura del gruppo di lavoro della Libreria delle donne di Milano.
www.libreriadelledonne.it

"... Le donne erano la metà del cielo, e oggi sono anche la metà del capitale umano in circolazione. Nessuna economia e nessun sistema di welfare possono più ignorare quello che sanno fare, e come lo vogliono fare".

La fine del nucleare

La fine del nucleare
L'energia nucleare è pericolosa, associata alle armi, obiettivo del terrorismo, inquinante, costosa, inefficiente, obsoleta, in declino e impopolare.
I Verdi - Alleanza Libera Europea

IMMAGINARE
L'IMPENSABILE

Il rapporto del Pentagono sui cambiamenti climatici che Bush voleva tenere segreto
Autodifesa elettrosmog ONDA SU ONDA
Manuale di autodifesa
contro l'elettrosmog
Informazioni tecniche, leggi, sentenze...
Economia e guerra
ECONOMIA
A MANO ARMATA 2006

La folle dinamica della guerra permanente sul pianeta, lo sperpero di risorse per la produzione di armi, la crescente militarizzazione delle relazioni internazionali, fondate su potenza e dominio.
Diritti delle donne

I DIRITTI DELLE DONNE
GUIDA PRATICA
III edizione - 2001
a cura della Commissione prov. pari opportunità tra uomo e donna

La raccolta delle leggi che dagli anni '70 ad oggi possono garantire alle donne, nel privato e nel pubblico, la parità di trattamento.

Sicurezza alimentare

SICUREZZA ALIMENTARE
CONTROLLI E CONTROLLORI

Per i Verdi la sicurezza alimentare è un tema strategico per lo sviluppo sostenibile del pianeta. Questo è un piccolo contributo ad una grande battaglia che i Verdi vogliono fare al fianco dei cittadini.

Ingegneria genetica

I GENI DEL MALE
Dati e riflessioni sull'ingegneria genetica

a cura di Hiltrud Breyer, deputata al Parlamento Europeo, tradotto e pubblicato dal Gruppo Verdi - Grüne - Vërc - Regione Trentino - Alto Adige/Südtirol

DIA LOGO
Contributi e idee
dal mondo della satira.

I più noti disegnatori satirici e umoristici italiani e stranieri, coordinati da Gualtiero Schiaffino, firma storica della satira, verde, ecologista e da tre anni assessore al Patrimonio cultura della Provincia di Genova. L'occasione è stata data dallo svolgimento a Genova del G8, che sta facendo molto discutere.
LABORATORIO BLU - Libero Futuro Ecologico - Via Crosa di Vergagni, 3 r. - 15124 Genova

bimbo ecologico

IL BAMBINO ECOLOGICO
Il disagio psicofisico dell'infanzia nella società dei consumi - a cura del Gruppo Verdi l'Ulivo del Senato

Fare un bambino oggi è un mestiere difficile, quasi impos- sibile. Non solo perché il nostro modello di sviluppo, tanto caro al portafoglio, sta distruggendo il pianeta, ma anche perché questa devastazione globale si riflette drammaticamente sulla vita quotidiana delle categorie più deboli, a cominciare dai bambini.

Difendersi dall'elettrosmog Silenzio! siamo in onda
Difendersi dall'elettro-smog. Le norme in vigore nella Provincia
di Trento
.
A cura dell'Ass. all'Ambiente della Provincia autonoma di Trento.
Un anno di opposizione

UN ANNO DI OPPOSIZIONE
MAGGIO 2001 - MAGGIO 2002
Interventi e numeri da Palazzo Madama

Edito a cura del Gruppo dei Verdi
al Senato, Pal. Madama, Roma

Processo alla giustizia A NESSUNO IL SUO
Processo alla Giustizia
di Bruno Meneghello

Introduzione di Marco Boato
Ed. Terra Ferma - Vicenza

EDIZIONI UNDICIDUESRL

Per avere copia dei volumi scrivi ai
Verdi del Trentino

ecolavoro ECOLAVORI
giovani, verdi e occupati
Le riforme per l'energia, i rifiuti, i beni comuni come l'acqua o la terra.
salute PRIMA VIENE
LA SALUTE

Perché curarsi con le medicine e le pratiche non convenzionali
clima IL DIZIONARIO
DEL CLIMA

Dal protocollo di Kyoto alle energie rinnovabili: le parole per vivere il futuro
torna su