verdi del trentino
    archivio generale articoli, lettere, comunicati e interviste dalla stampa
ANNI:
  2019 - 20 2017 - 18 2015 - 16 2013 - 14 2011 - 12 2009 - 10 2007 - 08 2005 - 06 2003 - 04 2000 - 02
torna a precedente    
   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

      



Roma, 26 giugno 2019
Sea Watch: Verdi, fortuna Salvini su disgrazie migranti
Comunicato stampa della Federazine dei Verdi
(Agenzia Ansa)

«Salvini ha costruito la sua fortuna sulle disgrazie e il dramma dei migranti e anche questa volta per i suoi fini politici ha lasciato che 42 persone, tra cui mamme incinte, bambini e malati fossero prigioniere per quasi due settimane sulla nave tedesca che li ha soccorsi». Così in una nota Elena Grandi, co-portavoce dei Verdi, e Angelo Bonelli, coordinatore dell'esecutivo dei Verdi.

«In totale violazione delle norme del diritto internazionale e delle convenzioni sui diritti dell'uomo il ministro della paura Salvini ha voluto e fatto approvare il decreto legge sicurezza bis, lo strumento che gli permette di disincentivare e impedire il salvataggio di migranti naufraghi e, non contento, oggi sta tentando con modi autoritari e illiberali – proseguono Grandi e Bonelli – di contrastare il legittimo e umano tentativo della Sea Watch di approdare al porto di Lampedusa, giustificato dal fatto che le 42 persone a bordo erano allo stremo delle loro forze. Per questo chiediamo che sia autorizzato l'immediato sbarco dei 42 migranti. Salvini sembra ormai avere perso ogni umanità. Presenteremo un esposto per la violazione dei diritti umani all'alto Commissariato dei Diritti Umani dell'Onu», concludono Grandi e Bonelli.(ANSA).

      
   

torna su