verdi del trentino
    Aldo Pompermaier - biografia
   

articoli e iinterventi 2010 - 2020

articoli e interventi 2000 - 2009

torna a precedente
   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

      

Aldo Pompermaier è nato a Trento nel 1948, è sposato con Gabriella Groff e ha tre figli: Dimitri, Fabrizio e Serena.

Diplomato geometra, è presidente di Ass.i.fin, Agente Generale di Fata Assicurazioni e promotore finanziario.

Dal 1995 al 1999 è stato presidente della Circoscrizione Centro storico-Piedicastello di Trento. Nel 1999 è stato eletto consigliere comunale di Trento in rappresentanza dei Verdi, fino al 2005.

Rieletto consigliere, dal maggio 2005 è entrato a far parte della Giunta Pacher in qualità di Assessore all’Ambiente, mobilità e vivibilità urbana del Comune di Trento.

Come presidente della Circoscrizione Centro storico-Piedicastello si è impegnato in particolare per ridare vivibilità al quartiere di Piedicastello, battendosi per lo spostamento delle gallerie della tangenziale. Si è inoltre  impegnato per realizzare il Parco di Centochiavi, in un’area altrimenti destinata alla terza torre degli uffici provinciali.

Come consigliere comunale ha concorso a migliorare la riqualificazione dell’area ex-Michelin, per quanto riguarda l’impostazione e l’ampliamento del Parco e la realizzazione degli edifici con criteri della bioedilizia e del risparmio energetico. Come presidente del comitato referendario contro l’ampliamento dell’aeroporto di Mattarello ha evitato un inutile, costoso ed impattante scalo aeroportuale.

Come Assessore comunale di Trento, tra le iniziative più significative si ricorda l’ampia riorganizzazione della raccolta rifiuti, con introduzione del sistema “porta a porta”, il Piano energetico comunale “Trento per Kyoto”, il Piano urbano della mobilità, il Bilancio ambientale e la predisposizione degli strumenti amministrativi per la futura realizzazione del Parco del Monte Bondone.

Ricandidato alle elezioni del Consiglio comunale di Trento, il 3 maggio 2009 è stato eletto. Ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio comunale  il 20 luglio 2009. Gli è subentrata Lucia Coppola, prima dei non eletti.

Nell'Assemblea congressuale dei Verdi del Trentino di sabato 20 febbraio 2010 è stato eletto ad unanimità Presidente dei Verdi del Trentino, subentrando a Marco Boato.

Da tale carica è cessato il 18 gennaio 2014, con la nomina a Portavoce dei Verdi di Lucia Coppola e Marco Ianes.

 

 

 

       Aldo Pompermaier

ALDO
POMPERMAIER

Per contatti:
e-mail:
pompermaiera@
fatatrento.it

 

       
© 2000 - 2020    
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
   
 

torna su