verdi del trentino
    archivio generale articoli, lettere, comunicati e interviste dalla stampa
ANNI:
  2019 2017 - 2018 2015 - 2016 2013 - 2014 2011 - 2012 2009 - 2010 2007 - 2008 2005 - 2006 2003 - 2004 2000 - 2002
torna a precedente  
   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

      



Trento, 28 luglio 2019
PRESENTAZIONE DEL REFERENDUM
SUL BIO DISTRETTO

Comunicato stampa
di Lucia Coppola,
Portavoce dei Verdi del Trentino

I Verdi del Trentino, promotori con altre forze politiche, associazioni, cittadine e cittadini del Comitato per il Referendum sul Bio Distretto, salutano con soddisfazione l’avvenuta formalizzazione e la presentazione ufficiale di questa importante iniziativa a carattere provinciale. Una ripartenza necessaria che intende proporre un diverso modello di sviluppo a partire da un patto virtuoso tra agricoltori e cittadini, per la difesa della salute e della salubrità del nostro prezioso territorio.

Il prospettato distretto biologico, che include tutte le realtà produttive in nome della sostenibilità ambientale, propone un cammino comune di avvicinamento, nei tempi e nei modi necessari ad ogni attività produttiva, verso un cambiamento possibile e uno sviluppo della qualità della nostra produzione agricola. Con uno sguardo al presente che tutti ci riguarda, alle sue criticità e al futuro delle nuove generazioni.

Che tenga conto del principio di precauzione, del diritto alla salute, della qualità della produzione agricola, di un modello di sviluppo saggio e responsabile, al passo coi tempi, della ricerca e dell’innovazione che a grandi passi ci accompagnano verso l’ obiettivo iniziale della netta diminuzione e quindi della scomparsa del carico di tossicità che il territorio e il nostro stesso organismo devono sopportare.

Auspichiamo quindi un percorso massimamente compreso, condiviso, sostenuto e partecipato dalla popolazione trentina, da produttori e consumatori. Insieme per un Trentino più sano e competitivo a livello nazionale, per un’agricoltura amica delle persone, della qualità del suolo, dell’aria, dell’ acqua. Anche in chiave turistica. Noi faremo convintamente la nostra parte nel Comitato e per il Referendum.

      

REFERENDUM
PROPOSITIVO
per il
BIO DISTRETTO
TRENTINO

vai alla pagina

   

torna su