verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     



Trento, 28 maggio 2019
FUTURA.  Interrogazione di Coppola e Ghezzi: «Sanità sull’orlo dei baratro»
«Un parto a Cavalese: 12mila euro. A Trento 1.800»
da l’Adige di martedì 28  maggio 2019

Paolo Ghezzi e Lucia Coppola di Futura non mollano la presa sulla questione sanità, presentando un’articolata interrogazione al presidente Fugatti.

«La sanità trentina naviga in un mare di incertezze e è sull’orlo del baratro. I 120 milioni di tagli chiesti dall’assessore, senza un confronto con le parti sociali sono contraddittori. Recentemente la Segnana ha annunciato un piano di intervento milionario a sostegno della natalità oltre all’intenzione di realizzare la promessa elettorale della riapertura dei punti nascita e potenziamento degli ospedali periferici. Ha comunicato inoltre la possibile istituzione dì un’unità operativa di neurochirurgia ad Arco. Un progetto che necessita di mezzi e risorse importanti, nuovi macchinari, medici e anestesisti 24 ore su 24. Non si capisce come si riescano a conciliare tali progetti faraonici con i tagli prospettati.

Ad esempio è assurdo avere l’obiettivo di garantire l’apertura del punti nascita sul territorio, quando un parto a Cavalese costa all’incirca 12 mila euro e a Trento circa 1.800 euro.

Si pensa di procedere con la rotazione dei medici, ma i concorsi vanno deserti. Eventuali tagli al personale medico e infermieristico, già sottodimensionati, metteranno a rischio la qualità e la sicurezza delle cure.

Sul fronte ricavi l’assessorato parla di compartecipazione alla spesa da parte degli utenti che tradotto vuoi dire aumenti del ticket sanitari».

Alla luce di queste, e altre, considerazioni i due consiglieri pongono 10 domande alla Giunta. Tra queste, «aumenteranno le risorse da Roma? Ci saranno gli stati generali della sanità? Come affrontare la mancanza di per sonale medico e infermieristico?».

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su