verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, 23 ottobre 2016
PALAZZO THUN
Sedute trasparenti
lettera di Lucia Coppola, presidente Consiglio comunale di Trento
dal Corriere del Trentino di domenica 23 ottobre 2016

Gentile direttore,

vorrei intervenire nel merito del comunicato stampa dei Consiglieri comunali 5 Stelle di Trento, inerente la sospensione e quindi l’avvenuto ripristino della diretta streaming nelle sedute di Consiglio.

Streaming che era stato momentaneamente sospeso per mancanza di chiarezza circa la procedura da seguire in caso di prossimità con elezioni o referendum. Per una più corretta e puntuale informazione dei cittadini desidero precisare che la sospensione, per le adunanze del 27 e 28 settembre, dello streaming è stata la normale conseguenza delle disposizioni in materia di comunicazione pubblica ricevute con circolare del Commissariato del governo, secondo la quale le amministrazioni dovevano sospendere dal 28 settembre 2016 ogni attività comunicativa.

Analogamente, il Comune di Trento ha ricevuto una nota da parte del Comitato provinciale delle comunicazioni secondo la quale, a partire dal 20 ottobre 2016, le amministrazioni pubbliche dovevano sospendere ogni attività comunicativa, a esclusione di quelle aventi le caratteristiche e i requisiti di «impersonalità» e «indispensabilità». Dunque, come si nota, una prima incongruenza per quanto attiene le date di inizio della sospensione dello streaming o di eventuali riprese televisive che ci aveva già indotti, a prescindere dalla richiesta dei Cinque Stelle, a richiedere un chiarimento.

Sulla base di tali disposizioni, in via cautelare, si è così deciso di sospendere lo streaming nelle sedute del 27 e 28 settembre. A seguito della mia comunicazione al Consiglio, vi è stata in aula una richiesta di approfondimento da parte dei Cinque Stelle che coincideva con i nostri intendimenti e io mi sono personalmente impegnata a interrogare l’organismo competente (Comitato provinciale per le comunicazione) affinché chiarisse definitivamente quale fosse il comportamento corretto da tenere.

I consiglieri Cinque Stelle hanno ricevuto in tempo reale la documentazione dei vari passaggi. Mi sfugge perciò il senso delle loro accuse di censura e mancanza di trasparenza. La reputo ingiusta. A seguito del quesito da noi posto, il presidente del Comitato provinciale per le comunicazioni, Carlo Buzzi, ha risposto condividendo il parere mio e del segretario generale affermando che anche in vigenza delle prescrizioni di cui all’articolo 9 della legge 28 del 2000, che prevedono appunto la sospensione, in analogia con quanto già fa l’Assemblea provinciale trentina, sia possibile continuare a trasmettere in diretta streaming, con la raccomandazione di non intervenire nel merito del quesito referendario.

Lucia Coppola,
presidente Consiglio comunale di Trento

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su