verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, 6 maggio 2018
EDUCAZIONE
SCUOLA, AMBIENTE E FUTURO “VERDE”
di Lucia Coppola
Consigliere Comunale Verde a Trento

dal Trentino di domenica 6 maggio 2018

Credo che sia sempre più necessario da parte della Sovrintendenza scolastica delle scuole e degli insegnanti individuare progetti didattici rivolti agli studenti del capoluogo e della provincia, in sinergia con gli assessorati competenti, con lo scopo di preparare le nuove generazioni alle nozioni tecniche e scientifiche, ma anche comportamentali, legate alla sostenibilità energetica ed ambientale. Al centro della questione dello Sviluppo di tutti i popoli del Pianeta c'è il problema di come assicurare, entro pochi decenni, risorse naturali ed energia a quasi 9 miliardi di persone, la maggior parte delle quali risiede in paesi poveri, nel rispetto dei limiti bio-fisici del nostro ecosistema terrestre.

L'umanità deve imparare a vivere in modo eticamente ed ambientalmente sostenibile. La Scuola, luogo di formazione ed espressione di interessi generali legati al futuro, è il soggetto principale di questa nuova missione educativa planetaria. Gli enti pubblici che promuovono politiche di risparmio energetico, favorendo l'utilizzo di energie da fonti rinnovabili e l'educazione degli adulti e dei giovani ad un uso avveduto e consapevole delle risorse, hanno il compito di favorire un'educazione ambientale adeguata ai tempi, avvalendosi anche della collaborazione e delle competenze dell'Università e degli Enti di Ricerca presenti sul territorio.

Da ex insegnante e amministratrice mi sento di proporre alcune aree che sintetizzo in questi punti:

• Efficienta la tua scuola: progetto sui temi del risparmio energetico in edilizia, rivolto principalmente a istituti tecnici;

• Studenti rigenerati: progetto sul tema delle rinnovabili, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado;

• Mobilitati per la scuola: progetto sul tema degli spostamenti sostenibili casa-scuola-centri sportivi, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado;

• Rifiutati di sprecare: progetto sul tema della raccolta differenziata e degli acquisti sostenibili, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado;

• Pianifica la tua area verde: progetto di pianificazione di nuove aree boschive o di riqualificazione di aree urbane, rivolto a tutte le scuole.

Anche l'Enea, Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, promuove da anni l'iniziativa “Educarsi al futuro”, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare.

Il progetto si rivolge a tutte le scuole, dalle elementari alle superiori, per realizzare una collaborazione in rete tra gruppi di docenti, studenti e ricercatori ENEA, finalizzata alla creazione di materiali didattici e di esperienze formative (progetto: www.educarsialfuturo.it). Il progetto vuole coinvolgere le Consulte Provinciali degli Studenti e le Direzioni Scolastiche nella creazione di una “Rete di scuole per lo sviluppo sostenibile”.

Le scuole potrebbero così realizzare nuovi percorsi e materiali didattici multidisciplinari sui temi dello sviluppo sostenibile e dell'energia da fonti rinnovabili e informare il territorio sul risparmio energetico, sensibilizzando attraverso gli studenti anche le famiglie.

Si possono favorire forum ed incontri territoriali con istituzioni, scuole, imprese ed esperti del settore ed informare i ragazzi circa i benefici ambientali, economici ed occupazionali legati allo sviluppo delle energie rinnovabili e responsabilizzare chi vive a scuola, adulti e ragazzi, sulla necessità del risparmio energetico, intervenendo a livello educativo sugli sprechi, favorendo altresì atteggiamenti e modalità comportamentali adeguate.

In concomitanza si potrebbero proporre laboratori su risparmio energetico ed energie rinnovabili, indirizzati a tutti gli ordini di scuola, e percorsi formativi per insegnanti e operatori didattici, in sinergia con l'Appa.

Riporto, semplificando, alcune attività su cui si lavora a livello nazionale:

• una valigia di energia: esperimenti sugli sprechi energetici, valutazioni del consumo energetico degli edifici, stand-by e lampadine, comportamenti quotidiani;

• giocare con il sole: progettazione e realizzazione di piccoli impianti fotovoltaici, creazione di giochi solari;

• il viaggio dentro il consumo: le tecnologie intelligenti, l'usa e getta, riutilizzo e riciclo;

• bio-edilizia e casa passiva (per la scuola secondaria): materiali e tecniche di costruzione;

• visite guidate, tra tutte, Correggio, la centrale EVA, distretto energetico completamente fondato sulle rinnovabili, pensata anche come luogo didattico e dimostrativo, di sperimentazione pratica di soluzioni green;

• formazione docenti: come affrontare a scuola il tema dell'energia, parte teorica e metodologico/ empirica, diagnosi didattiche della scuola e delle abitazioni. I tempi sono ormai maturi per assunzioni di responsabilità individuali e collettive, istituzionali e politiche che creino generazioni sempre più consapevoli che la sopravvivenza del pianeta li riguarda in prima persona.

Lucia Coppola
Consigliere Comunale Verde a Trento

 

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su