verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, 26 giugno 2011
Lucia Coppola: «Piano trentino per l’energia sostenibile»
L’assessore Marchesi: «Tempi dilatati, ma vogliamo valutare attentamente ogni aspetto»
da l’Adige di domenica, 26 giugno 2011

Anche i Comuni devono impegnarsi attivamente attraverso un piano d’azione volto alla sostenibilità energetica. È l’invito del Patto dei Sindaci - che risale al 2008 - alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera attraverso il ricorso alle energie rinnovabili per almeno un 20%, ridotto poi - in Italia - al 17%.

«Che cosa aspetta ancora il Comune di Trento a presentare un piano per l’energia sostenibile? - è l’interrogativo di Lucia Coppola, consigliere alle Energie Rinnovabili, rivolto al sindaco Alessandro Andreatta, al presidente del Consiglio Comunale Renato Pegoretti e all’assessore all’ambiente Michelangelo Marchesi - Adattino le politiche comunali al delicato tema del risparmio energetico, peraltro molto sentito e di largo interesse da parte della cittadinanza. È senz’ombra di dubbio giunto il momento di procedere con una valutazione delle concrete possibilità di attuazione, includendo attività di monitoraggio e verifica».

«La proposta di adesione al Patto dei Sindaci è già effettiva presso la Provincia di Trento - è stata la risposta di Marchesi -, ma i tempi risultano dilatati per lo più a causa di impegni gravosi sotto il profilo metodologico: non tutti i Comuni, infatti, utilizzano gli stessi criteri per il calcolo delle emissioni. Questo aspetto di certo non aiuta». «Inoltre - ha terminato l’assessore -, piuttosto di adottare immediatamente un piano d’azione di difficile realizzazione, come sta accadendo in numerosi Comuni italiani, è da prediligere una fase di valutazione più attenta anche se dilatata nel tempo».

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su