verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, mercoledì 18 maggio 2011
Comune di Trento: le forze di maggioranza sono contrarie
all’introduzione dell’addizionale IRPEF a partire dal corrente anno

Comunicato stampa
dei Gruppi mono rappresentati della maggioranza in Consiglio comunale di Trento

La decisione di introdurre già da quest'anno l'addizionale IRPEF vede la forte perplessità delle forze di maggioranza che, non presenti in Giunta, non hanno avuto modo di manifestare la propria contrarietà ad una scelta che appare inopportuna.

Pur apprezzando la contemporanea volontà di togliere alcune agevolazioni tariffarie e di vendere immobili non strategici per l'amministrazione, riteniamo che esistano, prima di tale scelta, margini per ulteriori risparmi di spesa e per la ricerca di nuove fonti di finanziamento.

La dispendiosa costituzione delle Comunità di Valle e i lauti incarichi conferiti a professionisti da parte della PAT fanno ritenere che l'aumento delle imposte o l'introduzione di ulteriori balzelli in Trentino non debba trovare spazio: è infatti di tutta evidenza che, in un momento congiunturale come questo, un inasprimento della pressione tributaria si riverserebbe negativamente sui consumi già in calo, gravando su famiglie già indebitate ed in difficoltà ad arrivare alla fine del mese.

Dimentichiamo le astrazioni e le cifre complessive, ricordando che 20.000 euro lordi annui (cifra indicata per ottenere l'esenzione dalla nuova addizionale) risultano pari ad un reddito netto di circa 1.200/1.250 euro mensili. Con i quali fare fronte ad un carovita in continuo aumento.

Nel febbraio 2011 l'indice dei prezzi al consumo è aumentato del 2,3% rispetto al febbraio 2010.

Ricordiamo, inoltre, che i contratti del pubblico impiego sono fermi, che le piccole imprese commerciali ed artigiane nonché i professionisti, soprattutto quelli più giovani, sono in forte sofferenza così come il comparto agricolo.

Aumentano, purtroppo, fallimenti, sfratti e pignoramenti.

Riteniamo che ogni sforzo possibile, ogni taglio di spesa sia preferibile ad un aumento della pressione fiscale sulle famiglie. La città ho bisogno di sapere che i suoi amministratori non scelgono la via più dolorosa senza aver tentato con un confronto serio, aperto e condiviso, ogni strada per razionalizzare al massimo la spesa.

Ci risulta che solo un comune, in Trentino, abbia applicato l'addizionale IRPEF e crediamo di poter ancora fare qualcosa per non essere il secondo comune a penalizzare i propri cittadini con questo gravame.

Lucia Coppola - Verdi
Giovanna Giugni - IdV, Dario Maestranzi - Leali , Paolo Zanlucchi - UDC

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su