verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, 20 dicembre 2016
SULL'attentato di Berlino
Trento è città gemellata con Charlottemburg, luogo dove è avvenuto il massacro di civili.
Intervento in Consiglio comunale di Lucia Coppola,
presidente del Consiglio comunale di Trento

Gentili Consiglieri e Consigliere,

eccoci di nuovo, proprio alla viglia del Natale,  a commemorare le vittime dell' ennesimo attentato terroristico che ha colpito il cuore, a noi particolarmente caro, della città di Belino.  “Siamo  sgomenti, addolorati, indignati per quello che è accaduto ieri sera a Berlino Charlottenburg. In questo momento vogliano far sentire la nostra solidarietà  alle famiglie delle vittime e ai feriti e insieme esprimere il nostro cordoglio all'amministrazione comunale guidata dal sindaco Reinhard Naumann  e a  tutto il popolo tedesco.”. Così il sindaco Andreatta ha commentato stamattina, durante la consueta conferenza stampa del martedì, il vile attentato  nel quale hanno perso la vita tanti innocenti e inermi cittadini. Come è noto, Berlino Charlottenburg è gemellata con Trento da oltre cinquant'anni, segnati da atti concreti di amicizia, collaborazione, progetti condivisi. 

Voglio qui ricordare la bella visita dei capigruppo consiliari, del sindaco e della presidente proprio nello scorso aprile. Un momento sereno, di piena condivisione, di scambi umani e politici, durante il quale abbiamo beneficiato dell'ospitalità e della sincera amicizia di amministratori e cittadini, festeggiando insieme i cinquant'anni del gemellaggio. E, nello scorso luglio, la visita a Trento del sindaco Naumann e della delegazione della sua municipalità, la musica vitale e coinvolgente dei ragazzi del ginnasio di Berlino-Charlottenburg che ha risuonato, in armonie di pace, tra le guglie del Brenta al Rifugio Tuckett. La Piccola Orchestra Lumiere di Trento che ha suonato a Palazzo Geremia nel corso della cerimonia ufficiale.

Ricordo pure le note del concerto del coro Monte Calisio, che in aprile aveva cantato proprio all'interno della Gadechtniskirche, chiesa del Ricordo, cuore della Breitescheidpaltz, la piazzetta che è stata oggetto dell'attacco terroristico. Questa  chiesa, eretta dall'imperatore Guglielmo II per commemorare il nonno, porta il segno tangibile delle rovine prodotte dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, a monito perenne di quello che non dovrebbe più accadere ma che ancora, tragicamente, accade. Purtroppo questo, inutile nasconderlo, è un Natale di guerra, basti pensare alla Siria, alla città martire di Aleppo e ai suoi bambini, stretta tra le morse dell'esercito governativo, dei ribelli e dell'Isis mentre l'occidente si frantuma e ancora non trova una strategia possibile di pace negoziata. E' di questi ultimi giorni l'attentato in Giordania, con 29 feriti gravi e 10 morti, e l'uccisione dell'ambasciatore russo ad Ankara, foriera di altri presagi funesti.

Il sindaco Andreatta a nome della cittadinanza, e la presidente del consiglio comunale a nome del consiglio comunale, hanno inviato un messaggio di vicinanza e solidarietà al Sindaco Naumann nel quale, tra le altre cose, si dice che ci sentiamo particolarmente vicini  al loro dolore per la lunga amicizia che lega le nostre due municipalità. E perché Trento e Berlino Charlottenburg, insieme ad altre tante città europee, vivono in questi giorni l'atmosfera natalizia, con i mercatini, i turisti, gli addobbi luminosi. Una normalità  festosa che per tante parti del mondo è un sogno, un privilegio. Oggi questa normalità è scossa profondamente, ancora una volta. Questi sono per Trento un giorno di lutto, di dolore, di condanna del terrorismo e delle troppe guerre che insanguinano il mondo. Per rendere pubblica la vicinanza di Trento e Charlottenburg, nelle sedi comunali la bandiera della città  è stata posta a mezz'asta.

 

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su