verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     



Lucia CoppolaTrento, 24 ottobre 2018
Ultime sedute di Lucia Coppola presidente:
«Spero che si trovi la quadra»

da l’Adige di mercoledì 24 ottobre 2018

Lucia Coppola (nella foto) guiderà oggi e domani, per l'ultima volta da presidente, il Consiglio comunale di Trento. «Darò le dimissioni dopo la convalida in Consiglio provinciale» dice l'esponente dei Verdi eletta con Futura2018 «così avrò il modo di lasciare in modo soft. E anche sofferto, perché sono stati tre anni e mezzo bellissimi e intensi, dove ho cercato di garantire il rispetto dei singoli e delle idee di tutti. Spero che il mio successore faccia altrettanto».

E per il governo della città capoluogo cosa si aspetta? «Che si trovi la quadra per concludere questa sofferta consigliatura. Da questo punto di vista, le dimissioni di Pattini da capogruppo non sono un bel segnale. Il sindaco è chimato ora a fare un rimpasto per i due posti liberati: il mio e quello dell'assessore Robol. Non ho elementi per dire cosa farà. Ma credo serva qualcosa di significativo, perché gli equilibri sono saltati. Per l'ultimo anno e mezzo che resta serve da parte di tutti, sindaco, giunta, consiglieri, anche di minoranza, una assunzione forte di responsabilità».

 

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su