verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
   

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2020

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   
   

torna a precedente

   

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     

Trento, 12 febbraio 2013
FALSITÀ SUGLI IMMIGRATI, LA FORZA DELLA PROPAGANDA
lettera di Lucia Coppola
dal Corriere del Trentino di martedì 12 febbraio 2013

(e pubblicata su l’Adige di martedì 12 febbraio 2013,
con il titolo " Lega, contro gli stranieri una campagna offensiva")

Egregio direttore,

il terna dell’immigrazione, sparito dai programmi elettorali di quasi tutte le coalizioni, viene portato violentemente (anche la cattiva informazione è violenza!) all’attenzione dell’opinione pubblica ormai solo dai gazebo della Lega Nord, che dalle nostre piazze continua a fomentare tensione sociale e razzismo, dando informazioni sbagliate, utilizzando dati raffazzonati, relativi e assoluti mescolati insieme, confondendo contributi annuali con quelli mensili ed esibendoli in modo davvero deprecabile. Ma ciò che più mi sorprende, anzi, mi fa arrabbiare è che tace colpevolmente chi quei dati potrebbe smentirli, spiegando ai trentini in quale modo i servizi sociali di Comune e Provincia vengono incontro alle difficoltà di tutti i cittadini, italiani e stranieri, esattamente allo stesso modo. Perché gli assessorati competenti non si muovono, perché non spiegano come stanno davvero le cose, perché lasciano che questa deriva aggredisca esseri umani, persone, che nel nostro Paese vivono, lavorano (o forse il lavoro lo hanno perso come molti italiani), che hanno una famiglia, dei bambini, una storia, una dignità? Perché non chiariscono una volta per tutte sui quotidiani locali, in pubblici dibattiti, in una conferenza stampa congiunta come stanno realmente le cose?

E una loro responsabilità precisa, un dovere istituzionale, anche nei confronti dei cittadini trentini che si interrogano sulla veridicità di questa campagna di calunnie e sistematiche menzogne. Sono indignata per l’incapacità di gestire le tensioni che si creano intorno ai migranti, perché in questo modo si mette in seria discussione la coesione sociale e si fa un cattivo servizio alla collettività. In un momento storico in cui il fenomeno migratorio viene percepito spesso come principale fonte di pericolo e insicurezza sociale, è doveroso riaffermare il principio che i diritti universali vanno riconosciuti a ogni persona. Tutti i fenomeni sociali necessitano di conoscenza, di verità, di capacità di gestione, di saggezza e lungimiranza. Tutti gli studiosi confermano la necessità dell’immigrazione nel nostro Paese, anche semplicemente per motivi demografici ed economici. Sono loro a contribuire al Pil italiano e al pagamento delle nostre pensioni; inoltre costano davvero poco allo Stato sociale, alla sanità, alla scuola, ai servizi al cittadino in generale, anche perché sono per la gran parte giovani.

Ora molti di loro sono feriti, soffrono per l’ennesima campagna leghista, si sentono ingiustamente additati alla riprovazione sociale. Chiedo alle istituzioni deputate – Provincia e Comune di Trento –  di parlare con parole di verità, di tutelare, insieme ai nuovi cittadini, anche la loro dignità e credibilità, di uscire a vedere che cosa sta accadendo nelle piazze e nel cuore di molte persone, sconcertate e deluse, che si interrogano su questi assordanti silenzi.

Lucia Coppola
candidata alla Camera per Rivoluzione Civile

Gentile signora Coppola,
conoscendola, sono certo che la sua indignazione sia autentica e non uno strumento di campagna elettorale. Credo però che i suoi giudizi siano un po’ ingenerosi.

La falsità delle affermazioni leghiste è già stata denunciata. Più in generale, l’assessorato provinciale alla solidarietà internazionale e alla convivenza ha da sempre puntualmente presentato tutti i dati utili per fotografare la realtà del fenomeno immigratorio. L’assessore Lia Giovanazzi Beltrami in passato è andata anche in una sede della Lega Nord per un confronto non facile e ieri sera era in televisione a discutere con il leghista Savoi proprio del reddito degli immigrati.
La triste verità è che contro la strumentalizzazione e la maldicenza si possono vincere alcune battaglie, non la guerra. Lo dimostra il fatto che ancora oggi circa un terzo degli americani è convinto che Barack Obama sia nato in Kenya (circostanza che gli impedirebbe di assumere la carica di presidente degli Stati Uniti), nonostante tale bufala sia stata smentita in ogni modo possibile, così come molti ritengono sia musulmano, mentre è un cristiano che per fortuna non ha pregiudizi anti-islamici. Ovviamente neppure negli Usa manca chi usa ogni mezzo per la propria propaganda.


      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  

elezioni
politiche
24-25
febbraio 2013


campagna elettorale
le iniziative e
gli appuntamenti

le immagini degli
incontri e dibattiti

   

© 2000 - 2020
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su